Pronta per Casa Pollicino la nuova recinzione made in Ponte nelle Alpi

La recinzione pronta per il trasporto (L. Mares - GOBelluno.it)
La recinzione pronta per il trasporto (L. Mares - GOBelluno.it)

PONTE NELLE ALPI – Ultimata e pronta, per essere trasportata presso Casa Pollicino in Romania, la nuova recinzione che chiuderà definitivamente l’area del giardino fronte strada della struttura, in modo da poter dare maggiore sicurezza nelle aree della casa alloggio dell’Associazione Comitato Polllicino Onlus.

Un’opera progettata e realizzata completamente dai volontari che domani stesso partiranno per il trasporto e montaggio in opera. Infatti il gruppo, formato dai veterani Celeste Mares, Armando Pierobon, Antonio Balbinot e Mirko Pierobon con l’aggiunta di Luciano De Fina ed Enrico Collarin, venerdì affronterà i 1200 chilometri che separano Ponte nelle Alpi dalla città di Petrosani, con un pulmino cassonato adibito per il trasporto del cancello, della recinzione e di tutta l’attrezzatura necessaria per la posa in opera.

La chiusura definitiva e completa degli spazi aperti della Casa rappresenta un passaggio fondamentale per la vita dei bambini all’interno della struttura, in questa maniera loro potranno sfruttare in totale sicurezza e libertà gli ampi spazi esterni della struttura, così come le operatrici potranno aver un maggior controllo sugli ingressi e le uscite dei bambini e dei loro genitori.

Questa opera é stata ideata e realizzata in totale autonomia ed a totale carico economico da parte della squadra pontalpina, a dimostrazione della grande sensibilità e del trasporto con il quale la comunità cittadina continua a seguire l’evoluzione dell’esperienza solidaristica del Pollicno, ma anche ad ulteriore promozione del fatto che la Casa Alloggio Pollicino é una realtà bellunese vissuta con entusiasmo e responsabilità da tutta la provincia, non solo dai volontari dell’associazione. (Fonte GOBelluno.it)