Studenti dell’Istituto Catullo e del CFPME a Casa Pollicino

CATULLO 2016Per l’ottavo anno consecutivo, in questi giorni diversi studenti dell’Istituto Tommaso Catullo di Belluno partecipano ad uno stage scolastico presso le strutture dell’Associazione Pollicino a Petrosani.

Questa bella iniziativa, che coinvolge per due settimane venti studentesse del terzo anno dell’indirizzo Socio Sanitario, è stata resa possibile grazie alla disponibilità dell’Associazione Pollicino che opera in Romania proprio in aiuto ed assistenza ai bambini con disabilità o con difficoltà familiari o sociali.

La fattiva collaborazione tra la scuola e l’Associazione Pollicino ha reso possibile la realizzazione di un’ esperienza unica sia personalmente che professionalmente, con le studentesse direttamente impegnate in attività operative a fianco di educatori ed operatori.

Le studentesse Marika Angione, Erica Da Prà, Beatrice Orzes, Chiara Lovato, Asia Del Bon, Beatrice De Paris, Eliana Cecconet, Denise Gasperina, Emma Faccini, Giorgia Mussato, Lisa Doriguzzi, Maddalena Losego, Melanie Fassin, Alessandra Valentini, Nicole Saviane, Sally Reolon, Sara Mione, Seline Sbardella, Arianna Maoret, e Jusire’ Dall’Omo sono state accompagnate in Romania dai docenti prof.ssa Alessandra Catania, prof. Daniele De Gasperin e dal docente di tecniche socio-sanitarie prof. Ugo Masè con l’assistenza e il supporto in loco dei volontari dell’associazione Pollicino Francesco Forti, Cristina e Roberta Palin.

CFPME 2016A dare il cambio alle studentesse del Catullo nella giornata di sabato 2 luglio saranno 8 studenti della Scuola Edile di Sedico. Per loro sarà la sesta esperienza a Petrosani a consolidare le ottime relazioni costruiti tra i dirigenti della scuola professionale ed il Pollicino.

Daniele e Davide Canova, Luca Cavalli, Davide Comiotto, Lorenzo Gava, Nicola Lorenzini, Niko Sanvido e Luca Valt, accompagnati dal Prof. Renato Pellegrinotti e dai volontari Silvio Bogo, Mario Rossa ed Ivano Sommavilla si fermeranno una settimana a Casa Pollicino per realizzare alcune manutenzioni ordinarie della struttura e realizzeranno un ricovero attrezzi agricoli per l’orto didattico.